Google+ Badge

lunedì 31 agosto 2009

A Prova Di Stupido

Discussione di alcuni giorni fa.

Un ragazzo che ha fatto la scuola dell'obbligo e che lavora come operaio in fabbrica, forse parla un linguaggio diverso da un neolaureato a pieni voti in filosofia.


Replica: ecché, l'operaio non può essere autodidatta, non può leggersi tutti i libri che vuole ?


Controreplica: certo, ma questo non dovrebbe essere necessario; non deve essere necessario.

Che si parli di fisica, filosofia, medicina, quando si arriva al nòcciolo della questione ci accostiamo al nostro essere, al nostro agire, a ciò che può accadere agli altri, a noi e alla realtà intorno a noi.

Si tratta di fare scelte, e la loro descrizione non è problema di linguaggio più o meno elevato, ma di concretezza e vita.

Tali questioni, o possono essere espresse in maniera comprensibile per chiunque o "non sono".

Non ci si innamora di un nome, ma della persona che lo porta.

l'avvenire del giornale
una assoluta marginalità
non ci sono risposte, soltanto scelte
British policy
Ancona guardia medica mimetica

Nessun commento:

Posta un commento