Google+ Badge

mercoledì 30 gennaio 2013

The Road


Non ho letto il romanzo di Cormac McCarthy, ma qualche giorno fa ho rivisto il film diretto da John Hillcoat.


Padre e figlio sono in cammino senza nessun posto dove andare, fra le rovine della civiltà e della natura.



Colpisce la fragile ma invincibile spiritualità di cui la storia è intessuta ed il cui centro è così ben rappresentato:  “Sapeva solo che il bambino era la sua garanzia. Disse: Se non è lui il verbo di Dio allora Dio non ha mai parlato(*).
 

Tra un'umanità in gran parte degradata, il padre sa di portare con sé il tesoro celeste più prezioso che sia rimasto sulla terra: il Bambino.



Ma se poi lo spettatore si lascia coinvolgere  dalla delicata e commovente tenerezza che i due  ripongono in ogni bacio e in ogni carezza, in ogni rimprovero e in ogni gesto (mirabili gli interpreti), si capisce che il vero e più grande miracolo è l’amore tra padre e figlio di cui essi reciprocamente si nutrono.


Nessun commento:

Posta un commento