Google+ Badge

martedì 15 luglio 2014

Le Meraviglie Della Fede

Avevamo lasciato degli apostoli abbastanza attoniti di fronte all'ascensione di Gesù.
Un manipolo di uomini indecisi a tutto.
Giuda aveva tradito, Pietro aveva rinnegato, gli altri erano fuggiti, Tommaso neppure a ciò che dicevano i suoi compagni aveva creduto...
Eppure erano stati i testimoni diretti della vita terrena di Gesù e poi della sua resurrezione.

Mi chiedo allora cosa dovremmo fare noi.
Noi, che ci viene chiesto di credere senza aver visto nulla.

Gli apostoli avevano Gesù, noi la sua presenza silenziosa, ma a volte il silenzio si fa pesante.
Il Maestro stesso, come nel capitolo 14 del vangelo di Giovanni, invita alla fede in lui perché attestata dalle sue stesse opere.
Non solo: dice che chi crederà, compirà opere anche più grandi delle sue.

Bene, noi credenti siamo qui, dopo tanti anni, sempre nell'ansiosa ricerca di quei segni straordinari cui affidare la nostra vita e l'eternità.

bisognosi
il cireneo
una assoluta marginalità

Nessun commento:

Posta un commento