Google+ Badge

lunedì 31 agosto 2009

Fine Pena: Mai (Giustizia Assoluta)

Càpita di frequente che alla scarcerazione di cittadini già condannati per crimini particolarmente efferati, vi siano critiche e si lèvino grida di scandalo.

Attenzione, non parliamo di errori o inerzie della magistratura che hanno causato scadenze di termini o simili.

Stiamo parlando di persone che hanno scontato per intero la loro condanna, magari a 30 anni di carcere.


Ma a qualcuno sembra non bastare.

Non gli interessa che la Costituzione consideri la pena finalizzata anche al reinserimento nella società, e neppure gli importa che benefici o "sconti", siano stati conformi a quanto previsto per legge.


Neanche pensano che 25 anni di carcere equivalgono a 1/3 della vita di un uomo, e che l'uomo che ora esce spesso è completamente diverso da quello che era entrato.


No, questi delinquenti l'hanno fatta troppo grossa, è una vergogna che possano circolare liberamente.


In conclusione, siamo alle solite.

Molti, a volte proprio coloro che si proclamano laici o liberali pretenderebbero che la nostra giustizia, la nostra "giustizia umana", si trasformasse in una giustizia assoluta, verrebbe da dire "divina", se non sapessimo che l'Onnipotente è molto più misericordioso di noi.


Ci dà proprio fastidio che queste persone siano nostri concittadini e possano fare la spesa, possano camminare per la strada come noi, come se fossimo noi.

Li vorremmo rinchiusi per sempre, lontano dagli occhi, forse proprio perché ci ricordano che anche noi avremmo potuto essere così, e non possiamo pretendere, come miseramente tentiamo, di appartenere ad un'altra specie.
73 anime perse
la memoria e il furore

Nessun commento:

Posta un commento