Google+ Badge

giovedì 13 ottobre 2011

Ritorno A Casa

Ieri era il compleanno di mia madre, che se n'è andata poco più di un mese fa.
E' stato anche il mio primo giorno di nuovo a casa, dopo undici di ricovero per ischemia acuta.

Ora, non pretendo di avere compreso chissà quali verità, né di avere avuto qualche genere di illuminazione ma, come quando vado a fare un viaggio all'estero, ho osservato ed ascoltato.

Ero tra i più "giovani" pazienti ricoverati, con un distacco di qualche decennio rispetto agli altri.
E' stato questo, oltre al fatto che non ho il diabete, a salvarmi la gamba.

Son tornato a casa con parecchi nuovi farmaci, per un lungo periodo di convalescenza, in attesa di un importante accertamento e conseguente seconda operazione.

Mi hanno definito (carta canta) come un ricoverato "vigile, orientato e collaborante", che senz'altro è tra i giudizi più lusinghieri che abbia mai ricevuto.
Molti miei amici e e colleghi mi definirebbero in maniera ben diversa.

Io però questa soddisfazione me la tengo cara.

un granello di sangue
stanotte 
arrivederci 

Nessun commento:

Posta un commento